Lenny is alive and kickin'

Total
0
Shares

Banner di Debian Lenny comparso su debian.orgÈ inutile spendere troppe parole attorno al tanto lieto quanto atteso evento, perché questa mattina se ne parlerà sui blog di mezzo mondo: con uno slittamento di circa tre mesi rispetto a quanto preannunciavano i rumors dei ben informati, sabato mattina è stata rilasciata Debian 5.0 (nome in codice: “Lenny”). Come tutti sanno, Debian GNU/Linux è il sistema operativo libero per eccellenza, supporta dodici architetture di processori e include gli ambienti desktop KDE, GNOME, Xfce e LXDE. Debian, campionessa assoluta di stabilità, efficienza, portabilità e sicurezza – nonché distro Linux ufficiale su cui ho costruito sino ad ora ogni mio progetto – gira egregiamente su:

  • Sun SPARC (sparc)
  • HP Alpha (alpha)
  • Motorola/IBM PowerPC (powerpc)
  • Intel IA-32 (i386)
  • IA-64 (ia64)
  • HP PA-RISC (hppa)
  • MIPS (mips, mipsel)
  • ARM (arm, armel)
  • IBM S/390 (s390)
  • AMD64 e Intel EM64T (amd64)

Commovente e sintomatica di un clima di cooperazione ispirata da uno spirito umanissimo e fraterno è la dedica di questa straordinaria release:

Debian GNU/Linux 5.0 Lenny è dedicato a Thiemo Seufer, uno sviluppatore Debian deceduto il 26 dicembre 2008 in un tragico incidente d’auto. Thiemo era coinvolto in Debian in molti modi: provvedeva alla manutenzione di numerosi pacchetti ed era il sostenitore principale del port di Debian verso le architetture MIPS. Era inoltre un membro del nostro gruppo del kernel, così come del gruppo dell’installatore Debian. I suoi contributi vanno oltre il progetto Debian: ha anche lavorato sul port MIPS del kernel di Linux, sull’emulazione MIPS di qemu e a molti altri progetti minori, troppi per essere menzionati qui.

Il suo lavoro, la sua dedizione, la sua vasta competenza tecnica e la sua capacità di condividere ci mancheranno. I contributi di Thiemo non saranno dimenticati. L’alta qualità dei suoi lavori renderà molto difficile la sua sostituzione.

Che altro dire? Per maggiori informazioni potete come sempre consultare la release announcement e le release notes. Correte a scaricare l’immagine ISO giusta per la vostra architettura dalla pagina di download ufficiale o individuate il mirror più vicino. Se avete una ADSL anche solo decente, consiglio vivamente di installare Debian con la ISO della “netinst”, le cui ISO per i386 e x86_64 sono già disponibili qui: debian-500-i386-netinst.iso (150MB, MD5, torrent), debian-500-amd64-netinst.iso (131MB, MD5, torrent). Have fun!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

Bug nel plugin UTW con WordPress 2.x

Riporto integralmente un post pubblicato sul sito Internet https://www.levysoft.it in merito ad un bug presente nel plugin Ultimate Tag Warrior per WordPress 2.x perché quel bug ha reso inutilizzabile –…

Rilasciata FreeBSD 6.3

Dopo due Release Candidate è stato annunciato il rilascio finale dell’attuale ramo -STABLE di FreeBSD! Anche se non sono state introdotte grosse novità (per quelle dovremo aspettare la 7.0) sono…

Linux adottato alla Corte dei Conti!

Questa è una di quelle notizie che ti fanno cominciare meglio una giornata. E non si tratta della solita guerra di religione tra i sostenitori (a cui io appartengo) e…