Arte analitica ed estetica della libertà: l'opera di Pavel Filonov in prospettiva lotmaniana

I. Pavel Filonov: l’arte analitica e il suo contesto

  1. La cosmologia utopica nell’arte della Russia pre-staliniana
  2. Le “parole d’ordine” dell’arte analitica
    – Compiutezza e quadro finito
    – Laboratorio intimo
    – Dal particolare al generale
    – Canone e legge
    – Occhio visivo ed occhio cognitivo
  3. Oltre la teoria: il metodo analitico nelle istruzioni di Filonov ad un aspirante allievo

II. Sulla dimensione culturale del segno artistico: fondamenti per un’estetica lotmaniana della libertà

  1. La neoretorica del testo non-verbale tra vincolo e libertà
    – Il vaglio della retorica
    – Intraducibilità e asimmetria
    – Il tropo semantico
  2. L’opera d’arte come violazione delle “regole del gioco”
  3. Estetica della libertà

III. L’opera di Pavel Filonov in prospettiva lotmaniana

  1. Il ciclo delle teste: definizione del macrotesto
  2. Il tema della testa: tra natura morta e ritratto
    – Il ritratto come modello assiologico
    – La natura morta come modello gnoseologico
  3. Lettura delle opere
    – Un kolchoziano
    – L’uomo nel mondo
    – Dagli stivali al berretto: la perdita della libertà

Scarica il PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ivan Agliardi

Ivan Agliardi