Google da linea di comando? Goosh!

Total
0
Shares

Sul web si trovano ormai molte applicazioni delle API di Google non proprio ortodosse – ovvero che fanno cose completamente differenti da ciò per cui le API sono state pensate – ma questa merita davvero un premio per l’originalità. Si tratta del progetto Goosh, un’applicazione Ajax che fonde insieme le funzionalità di Google e l’interfaccia testuale della shell dei sistemi Unix e Linux. Con Goosh è possibile effettuare le ricerche sul più importante motore di ricerca in modalità linea di comando.

Il funzionamento è semplice: basta digitare le chiavi di ricerca direttamente al prompt e premere il tasto invio per visualizzare i risultati. La modalità di inserimento da linea di comando potrà sembrare scomoda a chi non lavora gran parte del tempo su server remoti, ma . superati i primi minuti di smarrimento – scoprirete quanto è comodo avere il controllo completo di un’applicazione direttamente dal cursore, senza dovere saltare da una finestra all’altra o cercare chissà dove l’icona giusta.

Per conoscere l’elenco completo dei comandi disponibili è sufficiente digitare il comando help. Tra i comandi più utili ci sono lucky per cercare in modalità “Mi sento fortunato”, wiki per la ricerca direttamente in Wikipedia, news per la ricerca in Google News e clear per ripulire l’output della shell, proprio come nei veri sistemi Unix e Linux.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

Bug nel plugin UTW con WordPress 2.x

Riporto integralmente un post pubblicato sul sito Internet https://www.levysoft.it in merito ad un bug presente nel plugin Ultimate Tag Warrior per WordPress 2.x perché quel bug ha reso inutilizzabile –…

Rilasciata FreeBSD 6.3

Dopo due Release Candidate è stato annunciato il rilascio finale dell’attuale ramo -STABLE di FreeBSD! Anche se non sono state introdotte grosse novità (per quelle dovremo aspettare la 7.0) sono…

Il BGLUG ha un nuovo sito web

Da pochi minuti è online il nuovo sito Internet del BGLUG: https://www.bglug.it. Per ora è ancora privo di contenuti, ma il lavoro fatto è degno di nota: grafica accattivante, layout…