Chiave USB biodegradabile

Total
0
Shares

L’azienda Hoshino di Hong Kong ha annunciato la commercializzazione della prima chiavetta USB biodegradabile al mondo. Il dispositivo è completamente realizzato in polylactide, un materiale che – a discapito del nome altisonante – non è di sintesi ma derivato dal mais. Senz’altro vincente l’idea di rendere facilmente identificabile la chiave e la sua insolita caratteristica dandole la forma e i colori di una pannocchia. La notizia e la fotografia che riproduco qui accanto provengono dal sito Internet GearLog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

End Summer Camp 2008

L’End Summer Camp (ESC) è un incontro di persone interessate al software libero e – più in generale – alla libera conoscenza. Il contenuto dell’evento è in continua evoluzione e…

Domenico Nesci, un bergamasco a New York

Durante le serate di un giugno che non accenna minimamente ad annunciare l’estate ormai prossima, mi capita di fare zapping da un canale all’altro alla ricerca di qualche cosa che…