Buon viaggio, rgod

Total
0
Shares

Andrea Micalizzi, alias rgod, se n’è andato. Ecco alcuni versi bellissimi scritti da uno dei più prolifici e intelligenti hacker italiani, versi pubblicati nel 2004 sul suo celebre blog (https://retrogod.altervista.org).

ISOLAMENTO

Aride e diradate
distese sostengono piramidi d’oniriche
sembianze, piatte
calme rovistano nel mio
catrame, nero si tinge
di nero su pareti di cella
di rigore. Attendo, rinchiuso
l’alba della mia
rimandata esecuzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

Addio, mia bella, addio!

Voglio registrare qui il mio ultimo saluto al compagno di tante, davvero tante vicende. Chi mi conosce sa quanto poco io tenga alle automobili e quanto – di contro –…

A cena con… SCO OpenServer 5

L’esperienza di farmi una pizza in compagnia di un server UNIX non l’avevo ancora fatta. C’è sempre una prima volta per qualsiasi cosa, anche per le più miserabili! In effetti…