Debian: i backport diventano ufficiali!

Total
0
Shares

Questa è la notizia che tutti aspettavamo: i sempre più fondamentali backport fanno ora ufficialmente parte del progetto Debian GNU/Linux! Si tratta di un repository di pacchetti .deb disponibili da tempo all’URL https://www.backports.org e compilati per girare sulla versione stable e oldstable di Debian. La peculiarità di questa collezione di pacchetti – sempre molto aggiornati – è che sono pensati espressamente per “girare” sulle release stabili di Debian, ovviando così ad uno degli svantaggi – per chi lo considera tale – di questa blasonatissima distro: quello di mettere a disposizione pacchetti estremamente stabili ma sensibilmente datati.

I backport sono in pratica pacchetti prelevati dalla versione testing di Debian e ricompilati per le versioni stable e oldstable. In questo modo non è più necessario rinunciare alla leggendaria stabilità di Debian anche quando si presenta la necessità di utilizzare pacchetti più recenti di quelli messi a disposizione dalla distro, come l’ultima versione di OpenOffice, di Iceweasel, di Evolution ,etc.

L’archivio dei backport è stato spostato all’URL https://backports.debian.org e conta al momento ben 528 pacchetti “backportati” per la Lenny. Una ragione in più per continuare a preferire Debian GNU/Linux al cuginetto Ubuntu, a mio modestissimo parere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

Bug nel plugin UTW con WordPress 2.x

Riporto integralmente un post pubblicato sul sito Internet https://www.levysoft.it in merito ad un bug presente nel plugin Ultimate Tag Warrior per WordPress 2.x perché quel bug ha reso inutilizzabile –…

Rilasciata FreeBSD 6.3

Dopo due Release Candidate è stato annunciato il rilascio finale dell’attuale ramo -STABLE di FreeBSD! Anche se non sono state introdotte grosse novità (per quelle dovremo aspettare la 7.0) sono…

Il BGLUG ha un nuovo sito web

Da pochi minuti è online il nuovo sito Internet del BGLUG: https://www.bglug.it. Per ora è ancora privo di contenuti, ma il lavoro fatto è degno di nota: grafica accattivante, layout…