Linux sull'iPhone: ci siamo quasi…?

Total
0
Shares

Quei simpaticoni del Dev Team, il gruppo di hacker celebre soprattutto per essersi votato alla rimozione dei blocchi di sicurezza presenti sui dispositivi Apple, ha annunciato di avere installato per la prima volta una versione embrionale di Linux sul blindatissimo iPhone.

Si tratterebbe di una versione ultra minimal del kernel Vanilla 2.6 che, per la verità, non riesce ancora ad accedere ad un numero significativo di risorse hardware, cosa del tutto comprensibile dal momento che mancano completamente driver per farlo. La versione di Linux installata non riconosce il touchscreen, gli accelerometri, l’audio e quasi tutto il resto. In pratica funzionano solo schermo, USB e accesso alla memoria.

Dove sta la nostizia, dunque? Beh, sembra paradossale ma questo risultato apparentemente disastroso è al contrario il passo più importante perché si possa dare inizio allo sviluppo di una distro Linux specifica per l’iPhone: Planetbeing è già al lavoro per sviluppare i driver necessari, un’operazione di reverse engineering che richiederà mesi, ma che può contare sul contributo di centinaia di sviluppatori volontari. Presto sarà quindi possibile scegliere tramite il boot loader OpeniBoot quale sistema operativo avviare e decidere se lavorare con un sistema proprietario o uno completamente open source. Mica cazzabubbole…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

Bug nel plugin UTW con WordPress 2.x

Riporto integralmente un post pubblicato sul sito Internet https://www.levysoft.it in merito ad un bug presente nel plugin Ultimate Tag Warrior per WordPress 2.x perché quel bug ha reso inutilizzabile –…

Rilasciata FreeBSD 6.3

Dopo due Release Candidate è stato annunciato il rilascio finale dell’attuale ramo -STABLE di FreeBSD! Anche se non sono state introdotte grosse novità (per quelle dovremo aspettare la 7.0) sono…

Linux adottato alla Corte dei Conti!

Questa è una di quelle notizie che ti fanno cominciare meglio una giornata. E non si tratta della solita guerra di religione tra i sostenitori (a cui io appartengo) e…