Da oggi Windows XP non è più in vendita

Total
0
Shares

Per chi fa il mio stesso lavoro non è ancora chiaro se sia venuto il momento di gioire, disperarsi o restare a guardare nella speranza che le forti pressioni provenienti dal basso facciano in qualche modo fare un passo indietro al quartier generale di Redmond. Da oggi è stato ufficialmente tolto dal mercato Windows XP, almeno nella sua versione stand-alone.

Questo evento ha principalmente due conseguenze sul lavoro di un consulente informatico: maggiori guadagni derivanti dalle migrazioni forzate al “nuovo” sistema operativo e un enorme incremento nel volume di jatture informatiche da dover affrontare. Francamente, ho la sensazione che il bilancio sarà nettamente svantaggioso, vedremo.

Per il momento qualsiasi mia esperienza con Vista si è rivelata fortemente negativa. Spesso sono stati gli stessi miei clienti a chiedermi un downgrade a causa di frequenti blocchi, incompatibilità che prima – con Windows XP – non avevano e spese accessorie considerevoli dovute all’aggiornamento dei software professionali.

Stiamo a vedere, dunque. Resta in ogni caso discutibile l’atteggiamento di Microsoft, che ha deciso di ignorare bellamente le richieste di milioni di clienti che vorrebbero mantenere uno status quo raggiunto solo dopo anni di aggiornamenti e Service Pack.

Sono certo che qualcuno di loro si lascerà convincere a provare Linux, finalmente….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

End Summer Camp 2008

L’End Summer Camp (ESC) è un incontro di persone interessate al software libero e – più in generale – alla libera conoscenza. Il contenuto dell’evento è in continua evoluzione e…

Domenico Nesci, un bergamasco a New York

Durante le serate di un giugno che non accenna minimamente ad annunciare l’estate ormai prossima, mi capita di fare zapping da un canale all’altro alla ricerca di qualche cosa che…