Ceci n'est pas un blog

Blog personale di Ivan Agliardi con pagine di informatica, linguaggi, idee…

Sostituire un disco rotto in RAID1 software con mdadm

Schema mirroring RAID1Un paio di giorni fa abbiamo ricevuto la notifica via email dal daemon di un server Debian GNU/Linux che ci informava senza alcun tatto di un disastro imminente. Il server in questione gestisce due dischi da 500GB/15k in RAID1 software ed uno dei due dischi ha deciso di fare testamento e mettersi in cammino per l’ultima, ineluttabile destinazione. La notifica non lasciava dubbi: la sincronizzazione con il disco /dev/sda non era più possibile a causa di ripetuti errori nella gestione della partizione /dev/sda1, urgeva quindi la sostituzione del disco.

L’intervento è andato liscio come l’olio, pertanto lo appunto qui a vantaggio di tutti, cercando di essere il più sintetico possibile.

Ecco i passaggi che hanno rimesso a nuovo il server:

1) per prima sono state marcate come failed le partizioni sda1 e sda2

mdadm --manage /dev/md0 --fail /dev/sda1
mdadm --manage /dev/md1 --fail /dev/sda2

2) poi le stesse partizioni sono state rimosse dai relativi array:

mdadm --manage /dev/md0 --remove /dev/sda1
mdadm --manage /dev/md1 --remove /dev/sda2

3) fatto questo, il server è stato spento e il disco sostituito:

shutdown -h now

4) una volta riavviato il server, sul nuovo disco sda sono state ricostruite le medesime partizioni presenti sul disco sdb:

sfdisk -d /dev/sdb | sfdisk /dev/sda

5) infine, sono stati aggiunti nuovamente le due partizioni all’array:

mdadm --manage /dev/md0 --add /dev/sda1
mdadm --manage /dev/md1 --add /dev/sda2

6) il resto del lavoro lo ha fatto egregiamente il server per conto suo, ricostruendo e rimettendo in pair il nuovo disco in circa 4 ore, durante le quali non è stato necessario interrompere in alcun modo il lavoro di chi quel server lo utilizza massicciamente per la gestione di progetti industriali…

… poi dicono che Linux è troppo difficile da utilizzare, va là va là… 🙂

A proposito di Ivan Agliardi

Ho immaginazione e creatività, ma non sono un artista. Faccio interagire tra loro aziende dando vita a nuove imprese, ma non sono un imprenditore. Mi occupo da oltre 15 anni di server Linux, applicazioni web, database, domini, hosting, housing, sicurezza informatica e sistemi embedded, ma non sono un tecnico. Faccio SEO, SEM, SMM e fornisco contenuti attraverso i miei copyrighter, ma non sono un uomo marketing. Ora ho di nuovo un blog, ma non sono un blogger. Sono solo un umanista e un informatico della prima ora. E mi circondo di gente con le palle :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ivan Agliardi

Ivan Agliardi