Ceci n'est pas un blog

Blog personale di Ivan Agliardi con pagine di informatica, linguaggi, idee…

Debian Lenny sempre più vicina

Grafico dei bug release-critical di Debian LennyNon che io voglia unirmi al coro delle migliaia di impazienti che postano ogni giorno informazioni contraddittorie sul rilascio della nuova release stabile di Debian. Il fatto è che questa mattina ho fatto un giro sulla pagina ufficiale del Release-critical bugs status e non ho potuto non notare la brusca flessione del grafo verde, quello che corrisponde ai bug critici che ancora devono essere risolti prima di switchare la nuova Debian 5.0 (nome in codice: Lenny) da testing a stable. Insomma, se non si verificheranno altri picchi improvvisi dovremmo esserci nel giro di un paio di mesi al massimo. E, da quanto vedo, la mia previsione è pure fin troppo cauta. Ci sono grandissime aspettative attorno a questo evento: Debian resta il punto di riferimento assoluto per chi eroga servizi online ad alta affidabilità. Incrociamo le dita, dunque…

A proposito di Ivan Agliardi

Ho immaginazione e creatività, ma non sono un artista. Faccio interagire tra loro aziende dando vita a nuove imprese, ma non sono un imprenditore. Mi occupo da oltre 15 anni di server Linux, applicazioni web, database, domini, hosting, housing, sicurezza informatica e sistemi embedded, ma non sono un tecnico. Faccio SEO, SEM, SMM e fornisco contenuti attraverso i miei copyrighter, ma non sono un uomo marketing. Ora ho di nuovo un blog, ma non sono un blogger. Sono solo un umanista e un informatico della prima ora. E mi circondo di gente con le palle :)

Un comment su “Debian Lenny sempre più vicina”

  1. marcognu

    Ho installato Lenny AMD64 sul mio picì nuovo nuovento. Trattasi di Phenom X3 8450 con 4GB di ram e dischi in raid software perché il controller integrato non è riconosciuto da Debian. Ho installato VirtualBox e poi WinXP su virtual machine con supporto hardware grazie ad AMD-V.
    Funziona tutto che è una meraviglia: XP va mooolto meglio che sulla mia vecchia IntelliStation IBM con P3 a 933MHz che ancora sta sotto la scrivania e che, grazie alla virtualizzazione, finalmente potrò dismettere.
    Devo ammettere che Debian mi sta dando tante soddisfazioni, sia nella sperimentazione che in ambienti di produzione (con Etch).

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ivan Agliardi

Ivan Agliardi