Ceci n'est pas un blog

Blog personale di Ivan Agliardi con pagine di informatica, linguaggi, idee…

Directory public_html con uno script bash

Mi è capitato spesso di dover mettere mano a server UNIX/Linux con una gestione dei VirtualHost di Apache compromessa da anni di utilizzo incontrollato del server da parte di amministratori di sistema non proprio ordinati. Il risultato di solito è un grande numero di utenti con home directory strutturate in maniera differente l’una dall’altra.

In particolare, in un caso recente mi sono ritrovato un centinaio di utenti dei quali una certa parte aveva la DocumentRoot nella propria home directory, altri invece ce l’avevano sotto /var/www/users/, cosa che io raccomando in quanto evita di avere problemi con SUEXEC nelle versioni di Apache precompilate.

Per sistemare una situazione così caotica ho deciso di mettere tutto correttamente sotto /var/www/users/ e mi si è presentata la necessità di creare automaticamente le directory mancanti e i relativi link simbolici alle varie home directory. L’ho fatto con un semplicissimo script in bash, che pubblico qui nel caso possa essere utile anche a qualcun altro. Ci ho messo anche un po’ di output per rendere il codice chiaro anche a chi è alle prima armi con la bash.

Attenzione! Alla riga 18 viene fatta la copia di un fast-cgi presente nella directory /var/www/users/ivan/. Ovvio che dovete sostituire ivan con il nome di un utente presente sul vostro server.

A proposito di Ivan Agliardi

Ho immaginazione e creatività, ma non sono un artista. Faccio interagire tra loro aziende dando vita a nuove imprese, ma non sono un imprenditore. Mi occupo da oltre 15 anni di server Linux, applicazioni web, database, domini, hosting, housing, sicurezza informatica e sistemi embedded, ma non sono un tecnico. Faccio SEO, SEM, SMM e fornisco contenuti attraverso i miei copyrighter, ma non sono un uomo marketing. Ora ho di nuovo un blog, ma non sono un blogger. Sono solo un umanista e un informatico della prima ora. E mi circondo di gente con le palle :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ivan Agliardi

Ivan Agliardi